postato il 28 Novembre 2011 | in "Economia, Politica"

Non scherziamo col fuoco, pieno appoggio a Monti

Siamo a rischio catastrofe in Europa, non possiamo scherzare con il fuoco. Chi pensava che con un semplice cambio a Palazzo Chigi ci sarebbe stato un miglioramento immediato dell’economia, nutriva un’illusione.
Ora dobbiamo essere seri e appoggiare questo governo, dandogli piena solidarietà. Monti può essere una figura forte, e in grado di spingere la Germania ad avere più coraggio.

Pier Ferdinando

 

3 Commenti

Commenti

  1. Sarebbe ancora una volta esilarante, sig. Casini, se non fosse che con il fuoco tanta gente non scherza da anni, ma ci convive grazie anche a lei. Il fuoco si chiama : disoccupazione, precariato, micro-criminalità, distruzione del risparmio, e mi fermo. L’elenco lei lo conosce di sicuro, anche se solo per sentito dire.

    Einaudi diceva : la libertà economica è la condizione necessaria della libertà politica. Non basterà un Monti in più o un Tremonti in meno.
    Cosa direbbe Einaudi oggi a lei e alla classe politica di oggi ?

    Ho esaminato quindi la costituzione italiana repubblicana, il corano di i tutti i democratici H24, escluso il sottoscritto, e ho appurato che la parola riforma, o riforme, non figura neppure una volta. Allora chiedo, se i 60 governi che contiamo in Italia hanno sempre parlato delle riforme, e il 61° quello da poco incaricato da poteri occulti e di sicuro senza alcun mandato popolare, promette riforme, addirittura in corsia preferenziale data la situazione da apocalisse in cui ci avete cacciato. Vi viene lo stesso dubbio che mi sorge : ma dal 1946 viviamo in un paese o in un RIFORMATORIO ?

    AMEN


  2. aimè grazie allA rete…si vengono a sapere molte cose.. ecco qualcosina di interessante in merito ad aiuti di stato dati alla famiglia marcegaglia. Si proprio la presidente della confindustria..che ogni giorni chiede tagli e riforme lacrime e sangue per i lavoratori..s’intende !

    http://eufunds.ftdata.co.uk/search.php?action=&country=&limit=50&lang=en&terms=marcegaglia&commit=Search


  3. Ciao, Antonino!!! Sempre rischioso parlare di riforme, questo è vero; vai un pò a vedere quel che è successo in Marocco a giugno…
    Se una riforma è stata approvata da una maggioranza parlamentare sufficiente a soddisfare il requisito costituzionale della
    maggioranza assoluta in entrambi i rami del Parlamento, con tanto di
    risultato referendario netto e partecipazione al voto, non ci si può sottrarre, e va attuata in tempi brevi, senza incertezze. Dura lex, sed lex…




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • GIANNA SERRA: mi piace ricordare il compianto GUAZZALOCA QUANDO PARLAVA DI...
  • Raffaele Reina: Complimenti sempre. Siamo cresciuti e cresciuti bene alle...
  • Pippo Bufardeci: E’ un’analisi perfetta. Lasciare ancora senza...
  • Pippo Bufardeci: Perfettamente in linea con la giusta strategia politica che...
  • Ezio Ordigoni: Credo che il Presidente Casini abbia delle ragioni
  • Lucia: Presidente lei è un ottimo intermediario e di mediazioni ne sa...
  • luigi addesa: Non c’è niente da fare quelli della prima repubblica sono...
  • Omar Cao: Caro Presidente è ora che prenda Lei l’iniziativa. io sono...
  • Maurizio paladini: Io ci sono. Un partito di centro che guarda a sinistra....
  • Pippo Bufardeci: Caro Pierferdinando è l’impostazione che ha...
udc tour