Stato:
Nome:
Membro da:
Website URL:
Chi sono:
 

Commenti degli utenti

  1. I volontari

    Non si apre il modulo per iscriversi

  2. Libia: Il pattugliamento un colpo ai trafficanti

    Macron si è rivelato inaffidabile e senza rispetto, a NAPOLI : NU FETIENTE, PRIMA O POI SI PAGANO COMPORYAMENTI NON DEGNI DI UN CAPO DI UNA NAZIONE!!!!!

  3. Migranti: «Si rischia di regalare il Paese al populismo, se nessuno collabora ci serve un piano B»

    Facciamo seguire alle parole I fatti. Solo Il 20% scappa dalle guerre quindi in libia bisogna selezionare gli aventi diritto all’asilo. Bisogna essere decisi e deTerminati. Altrimenti SI rischia e molto in Italia.

  4. Migranti: "Le minacce a vuoto? Danneggiano l'Italia"

    Mi sembra giusto.va bene accogliere ma se un paese non ce la fa ci vogliono soluzioni.

  5. «Renzi come Emmanuel? Deve ascoltare di più»

    Caro Casini, per anni ho votato e fatto votare il suo nome e ciò che rappresentava.
    Ora mi sembra che Matteo Renzi possa, meglio di ogni altro, portare l’Italia in Europa e farla progredire sia dal punto di vista sociale che da quello economico.
    L’attuale capo del Governo è valido. Ma meno deciso e meno coraggioso!

  6. Consigli per i commenti

    Il commento abbastanza rispettoso lo avevo già mandato. Se volete lo pubblicate altrimenti capisco che si deve scrivere solo ciò che vi aggrada

  7. «Coraggio Silvio, non farti ammazzare da Salvini»

    Leggere l’intervista di Pierferdinando Casini, per uno come me che è stato senatore dal 1992 al 2006 significa ricordare che Casini ha sempre parlato da condottiero assennato e pieno di idee ma nella pratica, poi, le parole non si sono tradotte in comportamento politico conseguente. Io penso che assieme a Fini abbia responsabilità precise e pesanti nel fallimento della politica di centrodestra e nella fase di restaurazione del centro sinistra. Peccato, perché Casini è veramente un uomo molto intelligente ma forse pretendeva di contare molto di più di quel che poteva data l’esiguità dei numeri del suo partito.

  8. «Coraggio Silvio, non farti ammazzare da Salvini»

    Non credo che Berlusconi si farà ammazzare da Salvini. Del resto forse riuscirebbe a resuscitare dalla tomba politica, finche non giungerà la sua morte fisica. Sarebbe come fece quando la magistratura politicizzata ha creduto di averlo fatto fuori e quando aveva tutti contro, magari anche lei caro onorevole, e anche Fini, il maramaldo che lo dava per morto. Penso che oggi molti si saranno accorti dei danni che ha causato la sua cacciata illegale dal governo e poi dal Senato, e l’avvento della sequenza di distruttori che ha governato fino ad ora, eccetto Renzi.
    E se arriva Grillo saranno cavoli amari ulteriori ….

  9. I volontari

    segnalo breve intervista a Casini di poche ore fa…

    http://it.blastingnews.com/politica/2017/05/casini-macron-centrista-che-supera-vecchie-ideologierenzi-risorsa-per-italia-001687287.html

  10. «Coraggio Silvio, non farti ammazzare da Salvini»

    Caro Presidente, condivido la sua analisi.
    Un pochino meno la strategia che pare delinearsi.
    La linea Toti da lei esplicemente osteggiata è l’unica al momento in grado di coagulare una maggioranza di governo.
    Lei (e io con lei) ha condiviso un percorso con i leghisti di Bossi e Maroni.
    Oggi la lega è diversa. Salvini è palesemente più intelligente, giovane e realista rispetto ai predecessori. Ha costruito un movimento nazionale. Renzi ha fallito con i suoi e ora viene a chiedere la forza per governare agli utili idioti portatori d’acqua?
    Se crede in questa battaglia, la faccia. E la perda da solo.

  11. Venezuela: tolta immunità parlamentare? Comunità internazionale non resti insensibile

    Grazie !

    Voluntad Popular Italia

  12. Campagna

    sono ex udc sono sempre con Casini

    mandatemi messaggi

  13. «Unire le forze moderate, primarie per il leader»

    Condivido in pieno l’intervista di Pierferdinando Casini

    sono sempre con te

    Mercatali Giuseppe Modigliana Forli’ Cesena

  14. Moderati, su la testa blocchiamo i populisti

    Io penso e sono sicuro, di essere moderato da sempre, non ho mai amato chi crede di cambiare le cose, con un suo modo di fare o di essere. Preferisco chi cerchi di risolvere i problemi con metodi fatti di prudenza, buon senso e senza grandi clamori. Chi pensa di governare un Paese come fosse un fatto privato, mi inquieta, chi pensa di farlo con slogan populisti, mi infastidisce profondamente. In conclusione, l’unica maniera di governare, secondo il mio punto di vista, è rifarsi alle affermazioni di Benedetto Croce, che diceva: L’Italia non ha bisogno di grandi uomini; ma ha bisogno di persone serie, oneste e competenti. Un Paese che è governato da statisti così, sarà un Paese fortunato.

  15. Moderati, su la testa blocchiamo i populisti

    Caro Pier Ferdinando,
    va tutto bene, se non si dimenticano gli ASTENSIONISTI MOTIVATI, che sono, sostanzialmente il primo, vero, partito italiano, con una aliquota no “non voter’s people” ormai attestata attorno al 50 % dell’intero elettorato attivo. E alla guida, come capo-fila, della Confederazione di Comitati Elettorali denominata LA RUOTA DELLE LIBERTA’ sarà il nuovo soggetto GENTE NUOVA – MODERATI T.E.A.M.
    ( ove l’acronimo sta per TRASVERSALI EX ASTENSIONISTI “MOTIVATI”)

  16. Moderati, su la testa blocchiamo i populisti

    Lecco, 7.3.2017

    Caro Pier Ferdinando,
    tutto bene quanto dici. Ricordati però del fenomeno ASTENSIONISMO “MOTIVATO” in crescita continua dalle elezioni politiche del 2006, quando Silvio Berlusconi non mantenne gli impegni presi con la F.I.P.U., Federazione Italiana PENSIONATI UNITI. La RUOTA DELLE LIBERTA’ ( questa è la denominazione giusta di una innovativa Confederazione di Comitati Elettorali di Area Centro-Destra europeista e NON lepenista né estremista) più che di quanto resta di F.I. dovrà vedere come capo-fila il nuovo soggetto politico GENTE NUOVA – MODERATI T.E.A.M. (ove l’acronimo sta per TRASVERSALI EX ASTENSIONISTI MOTIVATI) con un rivoluzionario programma elettorale che convinca i tanti delusi ed amareggiati al ritorno alle urne.

  17. Moderati, su la testa blocchiamo i populisti

    Caro Casini: da romagnolo giornalista professionista 75enne pensionato espatriato, propongo alla S.V. un breve viaggetto nella politica della nazione della quale sono cittadino, oltre che dell’Italia. Comprenderebbe, allora, che ampiamente sufficienti sono i benefici ricevuti dal voto popolare acquisito, e che è (da tempo, ormai) ora di lasciare a una molto più giovane generazione il compito di ricercare nuove politiche e nuovi uomini e donne che le portino a compimento. Non servono leader: servono esempi viventi. Lei non lo è. Vada a posto (diceva il nostro professore di liceo). Senza offesa, ma per decenza.

  18. Moderati, su la testa blocchiamo i populisti

    OK.

  19. Prima Assemblea dei Centristi per l'Europa

    Sarei interessato ad aderire ai suoi progetti aprendo una sesione nel mio paese (Parete) in provincia di Caserta.
    In attesa di risposta, le porgo cordiali saluti e attendo notizie.

  20. Campagna

    posso chiede a lei presidente Casini creare alleanza con forza italia ala

  21. Sabato 11/2 Assemblea Centristi per l'Italia

    questo nuovo soggetto politico che si chiama centristi per l’europa a un suo sito ufficiale da potermi iscrivere alla vostra newsletter perchè io voglio restare in europa e a lei presidente Casini si può fare un’alleanza con forza italia ala e pd

  22. I volontari

    Vorrei eventuali notizie per eventuali collaborazioni in zona Caserta (agro aversano)

  23. «Gli italiani a Caracas senza cibo né medicine assediati dai criminali»

    Io sono una pensionata del Venezuela dove ho lavorato 53 anni. La ringrazio tanto per aver interceduto anche per tutti i pensionati esteri che più di un anno che non riceviamo la pensione . Tante grazie.

  24. Interventi

    Salve a Lei ! vi saluto cordiali. Sto scrivendo dal Costa Rica, America Centrale. La Mia Famiglia Porta-Della Porta/Tuchler-Meyer-Mayer-Meier e Romanov vi manda un abbraccio fraterni. Per rafforzare i legami fraterni di paesi e famiglie.
    Cordiali saluti e rispetto per il vostro onore. E ‘un onore per me avere la tua amicizia bene. Io vivo in Costa Rica, Io parlo spagnolo.
    Il mio genitori di mio bisnonno: Ramon Porta i Solans di Barcellona, Spagna, (Fratello di Conte Palatino Laterano Raimundo Ignacio Porta e Solans, Il Fratello dal Generale Antonio Porta e Solans) e Felicia Roldan e Barrios-De France.
    Il nonno di mio bisnonno: Generale Francisco Antonio Porta e Fabregas (Figlio del Conte Antonio Porta-Della Porta-)-procuratore dei Tribunali del Consiglio Reale di Barcellona e di Aragona. Il giudice di primo grado della città e parte della Seo de Urgel e Ignacia Solans Casany di Seo de Urgel.
    Famiglie Porta, membri di Famiglia Della Porta, Cesare, Palavicino, Sforza, Angiò, Caracciolo, Guevara, Carrafa, Rovere, Bourbon,
    Mio Famiglia Porta provengono da Marchesse Nicola Antonio Della Porta e Carrafa, Figlio di Marchesse Francesco Della Porta- (Portia-Sforza-Sfortia) Belogmino e Porzia Carrafa Caracciolo, nipote di Ferdinando Della Porta di Napoli, l’Italia e il conte Antonio Della Porta, Sicilia e Milano, Italia.
    Il mio bisnonno Bernhard Tüchler Meyer (tedesco-polacca) e Chepita Noguera vissuto di Masaya, Nicaragua. Il genitori di mio bisnonno Israele Tüchler Romanov e Henriette Meyer dal Polonia-Germania-Russia)
    Mio Famiglia Tüchler Meyer provengono da Israele Tüchler Romanov, discendente dei Patriarchi di Israele e della famiglia imperiale Romanov, e Henriette Meyer(Mayer-Meier)
    Email: ronaldporta@gmail.com
    Casella postale(PO Box) : 781-2200 Coronado, San José, Costa Rica, America Centrale.
    http://www.facebook.com/ronaldpelayo.porta/

    http://www.facebook.com/ronald.porta.3
    Dal Costa Rica, il tuo amico, Ronald Pelayo Porta (Della Porta Tuchler)

  25. «Gli italiani a Caracas senza cibo né medicine assediati dai criminali»

    Onorevole P. F. Casini,
    Desidero ringraziarLa di cuore per l’attenzione dimostrata alla drammatica situazione del Venezuela.
    Da molto tempo mi chiedevo le ragioni di tanto silenzio, da parte delle autorità italiane, riguardo a un paese dove risiedono centinaia di migliaia di italiani e loro discendenti.
    La mozione presentata da Lei mi ha commossa e ancora di più sapere che tanti suoi colleghi hanno votato a favore, tutto ciò testimonia la vostra attenzione, sensibilità e impegno a favore della giustizia e della solidarietà.
    Sono certa che Lei non sarà al corrente di un’altra ingiustizia posta in essere dal governo venezuelano: da 13 mesi, più di 12.500 pensionati residenti all’estero non ricevono le loro pensioni. Molti sono italiani di ritorno che pensavano di vivere una vecchiaia serena, dopo un’intera vita dedicata al lavoro e ora si trovano abbandonati a non si sa quale sorte.
    Nessuno dei responsabili di tutto ciò in Venezuela risponde ai nostri appelli, così come nessuno dei nostri rappresentanti diplomatici e consolari nei paesi dove risiedono attualmente, ci offre spiegazioni a tale riguardo, nonostante tutte le nostre richieste.
    Grazie infinite per la sua solidarietà.
    Carmen Alonso