postato il 30 aprile 2012 | in "Economia, In evidenza, Riceviamo e pubblichiamo"

Sull’IMU Maroni recuperi la memoria

“Riceviamo e pubblichiamo” di Roberto Dal Pan

Stupisce anche chi è abituato a leggere e parlare di politica il candore virginale con cui alcuni esponenti partitici, peraltro con rilevanti ruoli ricoperti nei passati governi, riempiono i media di dichiarazioni in cui si dichiarano accesamente contrari ad un provvedimento di legge che, guarda caso, porta in calce la loro firma. Stiamo parlando, è evidente, dell’IMU e della pretesa “obiezione fiscale” tanto invocata dallo stato maggiore della Lega Nord, a cominciare dal “nuovo” leader Roberto Maroni.

Orbene, se le parole hanno ancora un senso ed i numeri non tradiscono, l’IMU è stata introdotta nell’ordinamento italiano dal Decreto Legislativo 14 marzo 2011 n. 23 recante “Disposizioni in materia di Federalismo Fiscale Municipale”; il suo articolo 8 introduce infatti la famigerata “Imposta Municipale propria” di cui si parla. Scorrendo fino alla fine il testo di legge si scorge la firma del Presidente della Repubblica seguita da quella del Presidente del Consiglio pro-tempore Silvio Berlusconi e poi compaiono le firme degli allora ministri interessati tra cui Tremonti, Bossi, Calderoli e Maroni.

La norma era infatti stata introdotta nell’ambito del pacchetto relativo al federalismo fiscale come parziale ristoro dei tagli lineari fatti ai bilanci degli enti locali; tagli voluti da parte di quel governo sostenuto da una forza politica quale le Lega Nord che in ogni piazza elettorale non mancava di garantire il proprio sostegno a Comuni e Provincie salvo poi avallare la rapina ai danni dei loro bilanci.

Nella sua stesura originaria l’IMU doveva entrare in vigore dal 2014 e forse non era una data proprio casuale se la fine ordinaria della legislatura è prevista per il 2013; imporre nuove tasse è sempre impopolare, meglio se la colpa ricade su qualcun altro. L’anticipazione al 2012 è stata disposta in via sperimentale dal Decreto Legislativo 6 dicembre 2011 n. 201 recante “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità ed il consolidamento dei conti pubblici” e proprio approfittando del periodo sperimentale sarà possibile correggere alcune anomalie che dovessero manifestarsi.

In queste settimane i partiti, e la politica in generale, sono nell’occhio del ciclone a seguito della scoperta di alcuni imbrogli nella gestione dei rimborsi elettorali e più in generale a causa dei molti demagoghi che non perdono tempo per predicare bene e razzolare male. La serietà, il senso di responsabilità e la capacità di assumersi gli oneri oltre che godere degli onori dovrebbero essere gli antidoti al vento dell’antipolitica. Chi preferisce confondere e mistificare per parlare alla pancia della gente deve essere conscio che maneggia un’arma estremamente pericolosa che facilmente gli si può ritorcere contro.

Non c’è altro modo se non quello di fare le cose seriamente, diceva ieri sera Pier Ferdinando Casini in televisione; speriamo che anche qualcuno dei troppo numerosi arruffapopolo si fosse sintonizzato.

1 Commento

Commenti

  1. Siamo sul blog dell’On. Casini? e allora permettono lor signori che facciamo qui anche l’elenco delle leggi vergogna “moderate e progressiste” che Casini ha votato insieme a Berlusconi, Fini e compagnia cantando? o la memoria corta ce l’ha solo Maroni? spero non vi sembri questo un commento “poco moderato”!




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • Alzetta Gianfranco: Credo che anche questo governo vada giudicato per quello...
  • Pini lucia: Speriamo bene! Sulla strada provinciale 27 della docciola montese...
  • Giuseppe: Il popolo italiano, al momento del voto, deve avere. Il coraggio e...
  • armando: Bravo Sen. Casini ottimo intervento è necessario organizzare ed...
  • Mario Lupo: Caro Pier, condivido la tua lucida analisi e mi complimento con...
  • Pini lucia: C è una gran confusione a forza di simboli non si capisce più...
  • nello: Casini la dice come la pensa l’uomo di buon senso.Che sono tanti...
  • Giovanni Leuzzi: Una premessa redazionale. La sesta domanda include un...
  • tommaso Pragliola: ora che sei a galla fai lo spiritoso
  • patrizia: Se un famoso ateniese diceva: ‘La Repubblica si difende con le armi...
udc tour