postato il 29 Dicembre 2009 | in "Interventi"

Regionali e giustizia, l’intervista del Tg3


Pier Luca Terzulli intervista il leader Udc sulle prossime scadenze elettorali, sul processo breve ed il legittimo impedimento.

11 Commenti

Commenti

  1. Presidente Casini, in Puglia le cose nel “mondo PD”..si mettono male..Vendola o no..il partito democratico in questa Regione è a pezzi..senza testa ne coda..in attesa di sviluppi, stiliamo un programma, un abbozzo, proponiamo in via non ufficiale un nostro candidato Governatore..Buttiglione, Ria..altrimenti rischiamo di essere visti di male dalla gente..mi scusi se mi permetto, ma ho un difetto..dire quello che sento…Grazie Presidente, Buon Anno a lei, la sua famiglia, a tutta la Nostra Famiglia U.D.C.


  2. Il discorso regge, per intero, quello che è il reale cammino dell’Udc e del progetto del Partito della Nazione. COERENZA e RESPONSABILITA’ sono parole di cui spesso, in politica, si fa uso esagerato, senza che a questo, però, segua un passaggio fondamentale: riempirle di contenuti, di idee, di fatti concreti.
    A tal proposito, la posizione espressa da Pier Ferdinando Casini – e più volte rimarcata in varie occasioni – non fa altro che rafforzare un percorso che prescinde dall’attuale bipolarismo targato Pdl e Pd e che mira anche alla formazione di nuove esperienze amministrative (e qui parliamo di elezioni regionali), partendo dalla condivisione di programmi e di proposte; mettendo nero su bianco le condizioni per la stipula di un’alleanza che, al di là dei personalismi e dei soliti nominalismi, tenga conto solo ed esclusivamente dello sviluppo del territorio e del bene dei cittadini. Di conseguenza, pare abbastanza logico che in una Regione un candidato del Pdl possa interpretare al meglio le aspettative di buon governo, mentre in altre questa condizioni si ritrova in candidati espressione del Pd…


  3. Presidente mi permetta ma, stando sul territorio, noi abbiam potuto notare che quanto avvenuto è stato del tutto naturale e non squadrismo politico. Il PD pugliese è allo sbando totale, oltre ad uscire da 5 anni di insana gestione della cosa pubblica, per cui è responsabile allo stesso modo del Presidente Vendola, con la sola differenza che a quest’ultimo umanamente sono legati in tanti, fra cui quelle persone che si sono presentate fuori all’assemblea del PD per sostenerlo ed evitare che si decidesse per una candidatura che ha del farsesco. A distanza di pochi mesi, se si votasse nuovamente a Bari, non sarebbe una bella dimostrazione di politica oculata ed anche se il consiglio regionale lo evitasse – votando il lodo emiliano – non credo possa essere una mossa da sostenere.
    Caro Presidente la cosa che più mi duole è che il nostro progetto, quello in cui davvero crediamo, è l’alternatività, perciò mi dispiace che stiamo rincorrendo, in Puglia come forse anche in altre realtà, una proposta di coalizione che partirebbe nel peggiore dei modi (a prescindere da chi ne verrà fuori dalle primarie), quando invece potevamo restare con la schiena dritta ed andare soli con le nostre idee e con un candidato forte…. che in Puglia poteva esserci!!


  4. Nel 2008 Berlusconi e Veltroni dicevano che il nostro voto era inutile. Sopravvivemmo con le nostre forze. Ora entrambi (Bersani ha sostituito Veltroni) mi sembrano di altra idea; senza potere ma forti delle nostre proposte, non ci facciamo mettere i piedi in testa da NESSUNO.


  5. Sicuramente GianLuca, ma ogni Regione, ogni realtà sono profondamente diverse, nord-sud, destra-sinistra, io e Niki Bufo ti possiamo raccontare della nostra amata Puglia..credimi rischiamo di perdere quel bel 11% conquistato nelle ultime elezioni, soltanto per rincorre un partito(PD) che si frantumerà in 1000 pezzettini dopo le primarie Vendola-Emiliano..la gente chiede certezze, è stanca di aspettare il Messia, l’UDC inizi a programmare…da sola..almeno per il momento..


  6. Proporre soluzioni ragionevoli con il coraggio della sincerità e capacità di opposizione……Casini….forse ha sbagliato Paese!?…o forse lei è un Alieno?

    http://www.corriere.it/politica/09_novembre_22/casini-lodo_5b9cf662-d792-11de-a7cd-00144f02aabc.shtml


  7. Concordando a pieno con l’amico Bufo…caro presidente…io vorrei aggiungere alcune riflessioni…il pd pugliese è quel pd che è stato travolto a pieno dallo scandolo della sanità…il pd pugliese è quel pd che ha votato una stangata tributaria per ripristinare i conti della sanità…il pd pugliese è quel pd che ha governato questa regione perdendo 2 miliardi di euro dei fondi strutturali 2000-2006…il pd pugliese è quel pd che ha speso 6 milioni di euro per una notte bianca mentre per gli agricoltori il giorno è nero…alla luce di quanto sopra…io nn vedo motivi per andare con il pd…anche perchè nn vedo essenziali cambiamenti rispetto a questo modo di fare…io nn vorrei andare con il pd… anche perchè è la base che nn vuole…e anche se voi nn volete vedere i sondaggi…che ci danno in netto declino con il pd…noi vediamo i sondaggi che facciamo tra la gente…e ricordate che ai voglia noi a fare politica…ma se nessuno ti segue hai fatto un buco nell’acqua…queste sono le frustrazioni di un giovane…vorrei rimanere coerente…buona giornata…


  8. Postato da Maurizio Pedrini il 30 dicembre 2009
    Credo, presidente, che per cercare di risanare e risollevare il nostro amato Paese oggi esista solo la via della moderazione e dell’equilibrio politico. La crisi non è solo finanziaria ed economica, come ancora qualcuno si ostina a negare – nonostante la montante disoccupazione in settori strategici della PMI, dell’agricoltura e dei servizi – ma soprattutto etica, morale e spirituale. Dov’è finita la voglia e la speranza di costruire il futuro? La mia non è retorica… ma disagio reale: lo stesso sconcerto che vivo quando scopro intorno a me la mancanza di senso civico, la montante cultura dell’intolleranza e del “decisionismo”, il mancato rispetto verso la dignità degli anziani, l’assenza di serie politiche a sostegno della famiglia. Il progetto di grande centro deve pensare anzitutto a dare una risposta concreta a questi problemi… ridando credibilità alle istituzioni parlamentari annebbiate dalla presenza di troppi deputati e senatori “autoreferenziali”; mettendo da parte logiche personalistiche e di potere. La strada da compiere è lunga, ma l’UDC in questi anni – soprattutto grazie a Lei – ha dimostrato di possedere coerenza e rispetto della parola data: due valori – mi permetta di affermarlo – davvero esclusivi, in questo disastrato sistema di partiti che…predicano bene e razzolano male!
    Dott. Comm. Maurizio Pedrini – Verona


  9. Come si può pensare ad accordi nazionali con chi,fino a qualche mese fa, ci chiamava opportunisti e doppiogiochisti?
    Sono dell’idea che le alleanze vadano fatte soltanto in casi estremi, perchè possono rivelarsi arme a doppio taglio.
    In ogni caso, il mio pensiero è sempre lo stesso: meglio soli che mal’accompagnati!
    Marta


  10. In molte regioni l’UDC si presenterà agli elettori con un proprio candidato e una propria lista. In Piemonte non appoggerei il Presidente uscente Mercedes Bresso.


  11. Concordo con Marta,
    in effetti………..meglio soli che male accompagnati. E’ ridicolo come ” i grandi partiti”, giganti con i piedi d’argilla, si stanno presentando in Lazio e Puglia ( qui poi si stanno coprendo di ridicolo !!!)
    Meglio soli !!!!!!!!!!
    UN AUGURIO DI BUON 2010 A TUTTI GLI AMICI DELL’UDC.
    Stefano Cova




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • CAMILLA PAOLO: Alle Europee cosa VOTIAMO?
  • Enzo M.: Bravo Presidente, A difesa della democrazia e del voto...
  • Giorgio: Potrebbe il senatore Casini ricordarci quando il Parlamento avrebbe...
  • Adolfo Scarano: Avendo numerosi cugini i Caracas ed essendo nato li, vedendo...
  • Gianni: sempre lucida e attuale l’analisi ma si aspetta sempre da lei...
  • Gianni: Analisi come sempre perfetta, peccato che a suo tempo non sia stato...
  • Alzetta Gianfranco: Credo che anche questo governo vada giudicato per quello...
  • Lucia: Montese strada provinciale 27 della docciola ci sono muraglie del dopo...
  • Pini lucia: Speriamo bene! Sulla strada provinciale 27 della docciola montese...
  • Giuseppe: Il popolo italiano, al momento del voto, deve avere. Il coraggio e...
udc tour