postato il 16 Febbraio 2015 | in "Spunti di riflessione"

Libia: Serve calma e coinvolgere paesi limitrofi. No azione unilaterale

L’intervista di Daniele Rotondo ai microfoni del Tg2

Calma, suggerisco a tutti molta calma. E’ necessario che i Paesi limitrofi vengano coinvolti adeguatamente, poi l’Onu e infine eventualmente la Nato. L’Italia è giusto che si assuma le sue responsabilità, ma oggi un’azione unilaterale sarebbe assolutamente dissennata.
Ho parlato con il presidente Renzi e mi sembra che abbia le idee molto chiare. Gli errori fatti nel passato sono stati fatti dalla Comunità internazionale perchè gli italiani non sono stati adeguatamente ascoltati.
Oggi è necessario fare qualcosa di diverso, coltivare il dialogo politico tra i gruppi, stabilire il coinvolgimento dei paesi limitrofi e infine assumerci le nostre responsabilità.

Commenti disabilitati su Libia: Serve calma e coinvolgere paesi limitrofi. No azione unilaterale


Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • Mario Dereviziis: Auguri caro Presidente Casini. In parlamento si è...
  • Giuseppe Leporini: La saggezza di un leader vero. Grande Pier!
  • Francesco66: Di e cose sacrosante. Ma Intanto vediamo.
  • angelo lucisano: condivido pienamente,”i parlamentari,quelli ovviamente...
  • Fulvio: grande pier ferdinando , ciao, con amicizia,,, c’ero anche io...
  • Pippo Bufardeci: Pier, la classe non è acqua. Hai chiaramente evidenziato la...
  • Edgardo: Sono convinto che gli insulti da chiunque parte vengano non creano...
  • Giuseppe: Condivido parola per parola il ragionamento di un uomo di...
  • Pippo Bufardeci: Perfetto, Pierferdinando non si può gestire solo la...
  • CARLO FIORILLO: Gentile Senatore, Lei ci riporta il suo intervento alla...
udc tour