postato il 25 Settembre 2009 | in "Economia, Politica"

Governo affetto da schizofrenia finanziaria

Ormai questo governo è affetto da schizofrenia finanziaria: mentre in sede Onu condanna senza appello i paradisi fiscali, in Italia concede un’amnistia a chi si è arricchito alle spalle dei cittadini onesti proprio grazie a quei paradisi fiscali.
La settimana prossima a Montecitorio si voterà per l’introduzione dello scudo fiscale esteso a reati come il falso in bilancio: in quell’occasione il ministro Tremonti dovrà spiegare senza ambiguità quale sia la sua linea di contrasto all’evasione.

Pier Ferdinando

9 Commenti

Commenti

  1. Trovo irrisoria la proposta di tassare solo al 5%,si di questo realmente si tratta,i patrimoni che gente facoltosa riporterà in Italia,che fino ad ora hanno dormito chissa dove.Lo stesso governo,che con la lega al suo interno,propone sondaggi,o interrogativi,della serie, “gli immigrati portano ricchezza?”, perchè chi porta i soldi nelle banche svizzere,porta ricchezza?,una solita italia,a due velocità,un binomio che penso bisogna scindere,perchè l’Onu,sembra solo diventata una passerella,piu che una cabina di regia,fra potenze.


  2. E’ ben noto come la maggioranza agisca in modo unilaterale verso i propri interessi o dei propri simili.Inaccettabili i vizi di forma e di sostanza di quest’ultimo emendamento realizzato in un periodo di forte instabilità economica smarrendo i valori cristiani del rispetto,dei diritti sacrosanti e dei doveri inderogabili.
    Tasche vuote e bocca amara sono gli aspetti distintivi acquisiti oggi dal contribuente onesto che non ha più nessuna sicurezza che lo rafforzi per una crescita futura.Richiesta maggiore chiarezza sugli scopi dell’emendamento in questione.Ampio spazio al confronto.


  3. Siamo alle solite. L’atteggiamento di Berlusconi è sempre lo stesso: in Italia fa e dice una cosa per raccogliere consensi, in sede internazionale all’Estero è disposto ad affermare perfino il contrario pur di fare bella figura. E’ il Governo dell’Immagine, ma ce ne siamo accorti da tempo. Le cose gravi, a mio avviso, sono essenzialmente due: in primo luogo, in Italia si esercita una politica spregiudicata, talvolta – questa volta, per esempio – farendo i malintenzionati, stando coi forti a danno dei deboli; in secondo luogo restituendo all’Estero (in Italia non se ne fa propaganda, ovviamente! “Quel che succede a…ll’Estero resta all’Estero!”), un’immagine notevolmente indebolita dell’Italia, del suo Governo e dei suoi cittadini, di tutti noi.
    Lasciando da parte l’Immagine, tanto cara al berlusconismo, bisognerebbe preoccuparsi dei fatti. Anche solo il modo in cui è stato inserito il provvedimento riguardo al falso in bilancio la dice lunga sul ‘modus operandi’ del Governo Berlusconi: ‘emendamento a tradimento’, si potrebbe dire. Tremonti dovrà rispondere alla Camera. E spiegare senza ambiguità non tanto – mi permetta, Presidente – QUALE sia, ma piuttosto SE esiste una sua linea di contrasto all’evasione.


  4. Un atteggiamento irresponsabile e ambiguo da parte di questo governo. La politica di Berlusconi ormai è tutta una farsa, condita di annunci e dichiarazioni contradditorie. Abbiamo bisogno di un contrasto duro e fermo all’evasione fiscale, non un finto atteggiamento di sfida contro questi delinquenti, che serve solo per risultare all’opinione pubblica un perfetto capo di governo, diligente e responsabile. Ma noi italiani siamo persone accorte e non cadiamo nella trappola. Dobbiamo far sentire la nostra voce, indignarci di fronte a questi provvedimenti che vanno a discapito di chi onestamente fa il suo lavoro, e onestamente dichiara ciò che guadagna. Adesso sono proprio curioso della spiegazione del Ministro Tremonti in merito a questa manovra, ma immagino che sarà un giro di parole che cercherà di fuoriviare e convincere a sostenere la tesi dell’escutivo. L’italia ha bisogno di un governo serio, di un partito serio, come l’UdC, che al centro della sua azione politica ha il sostegno alla famiglia, non il sostegno ai delinquenti fiscali, che aggravano solamente la situazione di recessione. Mattia Ventroni


  5. E’ davvero incontrollabile ormai il Presidente del Consiglio: condanna i paradisi fiscali in sede ONU e poi in Italia permette, fra l’altro, agli intermediari incaricati del­le procedure di rimpatrio e re­golarizzazione, di essere sollevati dall’obbligo di segnalazione ai fini dell’an­tiriciclaggio, favorendo in pratica il malaffare. Non se ne può più.


  6. Questo scudo fiscale sa tanto di sanatoria per coloro che hanno commesso un reato di falso in bilancio, o che detengono paradisi fiscali all’ estero. Ora, senza essere forcaioli, dato che ciò non è parte del nostro d.n.a., dobbiamo, però capire che si tratta della legalizzazione dell’ evasione fiscale, contro la quale il governo dice di voler combattere, annunciando di continuo giri di vite roboanti. Il risultato finale però è sempre lo stesso: l’ attuazione della politica degli slogan a discapito di quella vera, di quella dei fatti.


  7. Presidente, ha detto tutto ciò che c’è da dire sullo scudo fiscale. E’ vergognoso vedere come questo governo aiuti chi per anni ha evaso il fisco, e non faccia nulla per le famiglie. Le persone oneste faticano ad arrivare a fine mese e il Governo, come risposta, propone questa sanatoria per aiutare i disonesti. Questo non è giusto. Presidente, facciamo sentire la nostra voce, dimostriamo di essere vicini ai cittadini onesti!
    Marta


  8. Mah.. Che Berlusconi stia iniziando a perdere colpi?? Dimentica quello che fa nel proprio Paese! Vuoti di memoria?? O semplicemente Berlusconi vuol far passare, in Europa, un immagine di sè non reale, a cui però la gente possa appigliarsi, dato che non è ben informata?
    Non so..
    Marta


  9. Berlusconi preferisce fare il galante con la first lady americana e fare discorsi di ampiezza internazionale e continuare a dare una rappresentazione di sé, del governo, dell’Italia e degli italiani molto diversa dalla realtà. continua il siparietto delle due facce, quella che si vede in Italia e quella che si vede all’estero. ma sappiamo molto bene che fuori d’Italia le cose sono molto diverse, nelle altre nazioni sono molto informati su ciò che accade a Berlusconi e di certo non se la bevono. purtroppo però passa un messaggio sbagliato: dichiarare la lotta ai reati finanziari, ma poi fare l’esatto contrario. c’è qualche problema.




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • Mario Dereviziis: Auguri caro Presidente Casini. In parlamento si è...
  • Giuseppe Leporini: La saggezza di un leader vero. Grande Pier!
  • Francesco66: Di e cose sacrosante. Ma Intanto vediamo.
  • angelo lucisano: condivido pienamente,”i parlamentari,quelli ovviamente...
  • Fulvio: grande pier ferdinando , ciao, con amicizia,,, c’ero anche io...
  • Pippo Bufardeci: Pier, la classe non è acqua. Hai chiaramente evidenziato la...
  • Edgardo: Sono convinto che gli insulti da chiunque parte vengano non creano...
  • Giuseppe: Condivido parola per parola il ragionamento di un uomo di...
  • Pippo Bufardeci: Perfetto, Pierferdinando non si può gestire solo la...
  • CARLO FIORILLO: Gentile Senatore, Lei ci riporta il suo intervento alla...
udc tour