postato il 26 Febbraio 2012 | in "Interventi"

No ad uno Stato biscazziere, serve freno ai giochi

E’ giusto che lo Stato pensi ad avere gettito fiscale, ma non possiamo accettare uno Stato biscazziere che propone dalla sera alla mattina giochi che portano alla rovina migliaia di cittadini italiani presi dall’ansia del gioco.
Si tratta di un’emergenza, e ieri il cardinale Bagnasco ha fatto bene a sottolinearlo.
Il Parlamento si ponga il problema di un freno e di un maggiore prelievo per le società che gestiscono il gioco.

Pier Ferdinando

2 Commenti

Commenti

  1. Bravo, lo Stato non può fare cassa con il gioco, nel gioco vince sempre il banco, altrimenti non esisterebbe. E’ diseducativo e crea ed incentiva la dipendenza. Ha la stessa moralità dello sfruttamento della prostituzione, anche quello farebbe fare soldi e moralmente è simile.


  2. […] dal mondo politico giungono finalmente accorati appelli cui si spera possano finalmente fare seguito adeguate iniziative legislative che, pur senza evocare […]




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • Mario Dereviziis: Auguri caro Presidente Casini. In parlamento si è...
  • Giuseppe Leporini: La saggezza di un leader vero. Grande Pier!
  • Francesco66: Di e cose sacrosante. Ma Intanto vediamo.
  • angelo lucisano: condivido pienamente,”i parlamentari,quelli ovviamente...
  • Fulvio: grande pier ferdinando , ciao, con amicizia,,, c’ero anche io...
  • Pippo Bufardeci: Pier, la classe non è acqua. Hai chiaramente evidenziato la...
  • Edgardo: Sono convinto che gli insulti da chiunque parte vengano non creano...
  • Giuseppe: Condivido parola per parola il ragionamento di un uomo di...
  • Pippo Bufardeci: Perfetto, Pierferdinando non si può gestire solo la...
  • CARLO FIORILLO: Gentile Senatore, Lei ci riporta il suo intervento alla...
udc tour