postato il 30 Dicembre 2009 | in "Interventi"

Il 2010 sia l’anno del dialogo, ma deve essere una cosa seria

“Io penso che bisogna partire con un grande patto tra maggioranza e opposizione sul tema del lavoro e degli ammortizzatori sociali. Esistono tanti italiani che stanno perdendo il lavoro, per cui il lavoro e la famiglia devono essere i due grandi temi su cui maggioranza e opposizione possono trovare un’intesa”.

“Chi ci dice trasformisti vuole arruolarci, ridicolo”. Nell’intervista al Tg5, oltre che di riforme e dialogo, Pier Ferdinando Casini parla anche di elezioni regionali: “Noi vogliamo dare una risposta chiara agli elettori. Assumere con loro un patto che escluda ogni alleanza nazionale con Pdl o con Pd. Noi siamo gli unici ad essere stati all’opposizione del governo Prodi prima e oggi del governo Berlusconi, in virtù del patto con i nostri elettori. Per cui non stipuleremo delle alleanze nazionali, faremo gli accordi con i singoli candidati laddove garantiscono i nostri valori e i nostri programmi: è un modo per rifiutare questo finto bipartitismo”.

3 Commenti

Commenti

  1. Presidente, le riforme, ora più che mai, sono necessarie. Il nostro ruolo, di mediatori moderati e riformisti, è sicuramente difficile, ma sarà gratificante.
    Per le Regionali.. Come si può pensare ad accordi nazionali con chi,fino a qualche mese fa, ci chiamava opportunisti e doppiogiochisti?
    Sono dell’idea che le alleanze vadano fatte soltanto in casi estremi, perchè possono rivelarsi arme a doppio taglio. Ma, d’altrone, non si può neanche negare il sostegno a chi, in questi 5anni, ha lavorato bene per la propria Regione. Bisogna però essere sicuri, ed analizzare bene ogni caso, per essere sicuri di fare la scelta giusta.
    In ogni caso, il mio pensiero è sempre lo stesso: meglio soli che mal’accompagnati!
    Marta


  2. Il lavoro, la famiglia e la sanità devono ritornare nelle prime posizioni oltre alla sicurezza che c’è già. Il lavoro per i giovani che si devono costruire un futuro, per far ripartire l’economia e per far cercare di reintegrare le persone che attualmente sono in mobilità o in discoccupazione. La famiglia se possibile dare sgravi fiscali in busta paga per chi ha figli.


  3. Sì anch’io sono convinto che si debba andare quasi dappertutto da soli,le alleanze vanno fatte solo in casi estremi in presenza di valori e programmi condivisi.




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • Giorgio Sorbara: Lucido, come sempre. Speriamo dia una mano.
  • Massimo Biondi: Forza senatore! Noi siamo ancora in tempo per salvarci e lei...
  • CAMILLA PAOLO: Alle Europee cosa VOTIAMO?
  • Enzo M.: Bravo Presidente, A difesa della democrazia e del voto...
  • Giorgio: Potrebbe il senatore Casini ricordarci quando il Parlamento avrebbe...
  • Adolfo Scarano: Avendo numerosi cugini i Caracas ed essendo nato li, vedendo...
  • Gianni: sempre lucida e attuale l’analisi ma si aspetta sempre da lei...
  • Gianni: Analisi come sempre perfetta, peccato che a suo tempo non sia stato...
  • Alzetta Gianfranco: Credo che anche questo governo vada giudicato per quello...
  • Lucia: Montese strada provinciale 27 della docciola ci sono muraglie del dopo...
udc tour