postato il 21 Novembre 2010 | in "+Nord, Media e tecnologia"

Quali domande vorreste porre a Casini?

Vorresti porre una domanda a Pier Ferdinando Casini? Scrivi un tweet con il tag #piunord, invia un SMS al numero 331.8421871, oppure lascia qui un commento (max 140 caratteri).

Gianni Riotta, direttore del Sole 24 Ore, sceglierà le migliori e le porrà a Pier Ferdinando Casini durante l’intervista conclusiva dell’Assemblea “-promesse +Nord per far ripartire l’Italia” che potrete seguire qui in diretta dalle 11.30.

La Redazione

18 Commenti

Commenti

  1. Pensavo che l’onorevole Casini fosse un politico da ammirare per la sua coerenza; e invece mi sbagliavo! Pensavo fosse stato il primo a capire il pericolo del berlusconismo a non appoggiare l’attuale governo; avevo apprezzato le sue parole ad Annozero contro il premier. E invece adesso vuole sedersi al tavolo con l’adescatore di escort minorenni!
    Il futuro politico dell’Italia è incerto, ma si deve andare avanti senza Berlusconi! E’ una questione morale e di incompatibilità con la democrazia! Sfiducia al premier, nuova legge elettorale (scelta del candidato e ritorno al proporzionale) e poi si va al voto! Possibilmente estromettendo la Lega! Se l’on. Casini vuole rimanere coerente e credibile, deve mettersi al tavolo con Fini e il PD, non con l’attuale governo.


  2. On.le La prego di ritornare alla Sua posizione coerente di rimanere
    all’opposizione! Non è possibile andare avanti così! Bisogna fare in
    modo che il ig. Berlusconi se ne vada! Con ogni mezzo pacifico. L’Italia ha bisogno di cambiare, c’è un clima cattivo di intolleranza, di
    accettazione di qualsiasi regola infranta, di menefreghismo e una parte d’Italia non ne può più. Lei era una speranza!
    La prego ancora di non contrattare con questo governo!!!!


  3. Caro Presidente,
    e’ importantissimo entrare in coalizione con il Pdl, infatti noi cattolici non abbiamo nulla da spartire con la sinistra, (X OVVIE RAGIONI) per questo dobbiamo fare in modo che il governo prosegua la sua opera assieme a noi fino al 2013. Non ti preoccupare di Fini, infatti egli odia Berlusconi … pensa solo a sostituirlo ….e’ solo un megalomane. Nulla da spartire con personaggi del genere.
    In seguito, Berlusconi ci sara’ riconoscente.
    In bocca al lupo !!
    Gianfranco – Forli’
    (ti saluta Gugnoni )


  4. ma se lei è uscito dal governo e poi si incontra con fini e rutelli per fare una partito del centro. cosa va a fare allo stadio alla partita del milan. prenda una decisione o con berlusconi o contro. questi comportamenti non sono affatto coerenti. e non portano certo voti e consensi alla sua persona. occorre una visione chiara e onesta delle cose. gli italiani hanno bisogno di valori veri non falsi di facciata.bisogna ricreare un italia onesta e pulita senza criminalità. non una italia divisa in due.non si puo’ andare avanti all infinito cosi’ con il sud che sembra un paese diverso dal nord del terzo mondo.o l italia si divide oppure l esercito deve essere utilizzato qui non in altre parti del mondo. giovanni bologna


  5. A parte che non capisco le “ovvie ragioni” per le quali, come dice Gianfranco, i cattolici non hanno nulla da spartire con la sinistra. Evidentemente parla per se in quanto essendo io cattolico non ho delegato lui ha parlare a mio nome come credo non l’abbiano fatto molti altri cattolici che si ritrovano nell’Unione di Centro.
    Credo comunque che se la prospettiva è quella di ri-entrare nella maggioranza di Berlusconi, “perchè poi, lui, ci sarà riconoscente”, vuol dire che non ho capito nulla dell’Unione di Centro, del percorso verso il Partito della Nazione, della lotta contro il bipolarismo e il bipartitismo, della modifica della legge elettorale, cioè di tutto quanto è stato detto ed ha connotato il tempo passato dal febbraio 2008 ad oggi. E se non ho capito nulla perchè si affermava una cosa intendendone un’altra opposta, questa non è la propspettiva che mi interessa e questo non è il partito per il quale finora mi sono impegnato.
    Attendo chiarimenti e risposte.


  6. caro on.da cittadino mi auguro che lei vada sempre avanti con la sua coerenza.la saluto guido da roma


  7. Buonasera Presidente.
    La mia è una semplice domanda: se lei diventasse presidente del consiglio, quale sarebbe la prima cosa che farebbe per migliorare il governo italiano? Cordiali Saluti e complimenti.
    Lorena, 14 anni.


  8. Gentile on, io non condivido questa sua apertura al governo e spero che ringa sempre fedele alla sua posizione. Io non ho nulla da spartire con la sinistra e spero che l’udc continui ad andare sa solo senza alleanze nè da una parte nè dall’altra.
    Detto questo vorrei, dato che so farà un sit-in di protesta alla Rai, metterla al corrente di una problematica che forse molti ignorano, ma non indifferente. Il sito rai.tv sul quale è possibile vedere le dirette in streaming, è visulizzabile solo con Microsft Silverlight, plugin che sviluppa Microsoft solo ed esclusivamente per sistemi Windows. Quindi i 700.000 utenti italiani che usano linux sono assolutamente impossibilitati a vedere le dirette. Era inizialmente stato realizzato anche un plug-in compatibile con linux, Moonlight ma ora non funziona più nemmeno quello nonostante recandosi sul sito della rai con un sistema linux venga richiesto di installarlo, ma tanto non fa visualizzare nulla. Questo è intollerabile, perchè la rai in quanto servizio pubblico pagato da TUTTI deve garantire la possibilità a TUTTI, indipendentemente dal sistema oprativo che si scelga di usare, la possibilità di fruire del suo servizio di diretta in streaming sul web. Quindi in occasione del suo sit-in di fronte alla rai sarebbe bello se facesse notare questa problematica, ponendo in risalto il problema. Cordiali saluti


  9. Gentile On.le, sono sconcertato da certe mail di cattolici che Le scrivono, leggo che l’Udc non ha niente in comune con la sinistra e dunque per il bene di questo Paese sarebbe auspicabile andare al governo con il Pdl. ma di che cattolici stiamo parlando se preferiscono il signor Berlusconi pluridivorziato e abituato a frequentazioni a tutti note. la doppia morale è il male di questo paese! vedo che anche Lei da buon ex democristiano non disdegna la politica dei due forni! Cosa centra con il senso di responsabilità la Sua ultima uscita? Vada pure con Berlusconi, visto che i suoi elettori vogliono questo; fra qualche tempo ne riparleremo. Cordiali saluti.


  10. Sono cattolica praticante( ma non infallibile)e credo che l’UDC possa avere molti punti in contatto con il PD: attenzione agli ultimi, alle classi sociali meno abbienti, impegno serio e fattivo in politica, onestà e coerenza. Ma siamo fermamente difensori della vita in qualunque momento e quindi ,ad esempio, contrari all’impostazione radicale data alla trasmissione, pur valida, di Saviano e Fazio. Con la Destra condividiamo il senso dello Stato , l’unità d’Italia, la politica seria e rigorosa. Per questo, credo, siamo al centro,pronti a collaborare per il bene di tutti(ma proprio tutti).La cosa più sbagliata ora sarebbe però collaborare con Berlusconi. E’ indegno del suo ruolo!


  11. Ve la prendete con Berlusconi, quando siete voi “fannulloni della politica” i maggiori artefici della risultante odierna. Parlamentari a iosa, leggi errate incontrastabili, giudici persecutori, senatori incapaci, sinistra ex comunista ancora col martello e la falce in tasca, ex presidenti strapagati, …. a quando la caduta di tutti voi?
    Siamo stuffi dei Dalema, Casini, Fini, Bersani, Castagneti, Fassino, Dipietro, Rutelli, e della vera imoralità ereditata della vecchia politica. RITIRATEVI, o aiutate a riformare !!


  12. Egr. On. Casini,

    colgo nelle sue posizioni politiche la seguente contraddizione: da un lato, per quanto riguarda un futuro cartello elettorale, siete fortemente contrari a un raggruppamento allargato al centro-sinistra e da opporre al pdl, definendolo, in toni spregiativi, una Santa Alleanza. Per quanto riguarda l’esecutivo, tuttavia, proponete un’intesa allargata, questa sì a mio modo di vedere in modo improprio, che comprenda pdl, pd, terzo Polo e quant’altro. Non sarebbe questa una Santa Alleanza ancora più macroscopica?

    Grazie. Cordiali saluti.
    Stefano


  13. Gent.mo ON. Casini ,Questa sera sono a sapere che ci sarebbe una proposta di legge sulle pensioni che escluderebbe il computo dei mesi del sevizio militare. io ho 39 anni di lavoro dopo due anni nel 1975 lo stato Italiano mi ha chiamato ha svolgere il sevizio di leva obbligatori in Marina Militare 20 mesi. E’giusto che non mi vengano conteggiati? ma e’ stato lo stato Italiano ad obbligarmi a fare la Marina M. Visto che ero orfano mi sarebbe piacuto non fare il servizio di leva e continuare a lavorare per mantenre la famiglia!e pioi chi ha fatto la Marina 20 mesi mentre l’esercito 12 …e chi non l’ha fatto è più fortunato. QUESTA E’ UNA INGIUSTIZIA!!!. La saluto cordialmente. Giuliano Brignani


  14. è confermato… in pratica, l’università e il servizio militare, sono conteggiati per il calcolo della mensilità, ma non per accedere alla pensione…
    in pratica, bisogna gfare, per ipotesi, 40 anni di lavoro al netto degli anni di milatare e di università… questi anni, però, sono conteggiati per calcolare l’importo della pensione.


  15. caro pierferdinando sono una tua elettrice e sono stata contenta del voto dato, (almeno fino ad oggi)non ho ancora ben capito come la pensi a proposito dei cosidetti esodati e mi piacerebbe tanto essere rassicurata che i diritti acquisiti da centinaia di migliaia di lavoratori,fra cui mio marito, che con l’accordo fra sindacati e governo sono andati in mobilità continuando in proprio a pagare i contributi fino alla pensione (i nati nel 52 entro il 2013) sarann0 dal tuo partito tutelati. a tutt’oggi questo non mi risulta e spero di aver capito male. sono migliaia di voti che si orienteranno secondo giustizia e equità dimostrate di prendere a cuore questo problema, è facile dare ragione a monti quando si ha un bello stipendio e si è finanziariamente tranquilli di portare avanti la famiglia. gli esodati rischiano di rimanere senza pensione e non hanno nemmeno più un lavoro .
    sono fiduciosa ,come elettrice,di avere una pronta risposta.


  16. caro Pierferdinando, lei ha perso consensi in quanto si è
    alleato col gatto e la volpe.
    Il gatto, è Rutelli, che non si è accorto che il suo tesoriere
    gli stava rubando i capitali frutto degli esborsi del
    popolo Italiano per i fininziamenti al suo partito.
    La volpe, è Fini che con giochetti suoi, è riuscito a vendere
    una casa a Montecarlo lasciata da una nostalgica al partito,
    al fratello della sua compagna. Non si è neppure dimesso da
    Presidente della Camera. Che dignità!!
    Piuttosto che allearsi con codesti personaggi, torni con
    la destra, per formare un gruppo omogeneo contro
    l’avanzata Comunista.
    Se Bersani si allea con Grillo, Di Pietro, Vendola, Rifondazione
    Comunista. Che fine faremo?
    Metta in piedi una grande destra con programmi che
    contrastino quielli che priveranno di tutte le libertà gli
    Italiani. L’appoggio a Monti, non le è certamente giovato.
    Io ho sempre votato per lei. Mi rammaricai quando in alcune
    città, fece alleanze con i Comunisti. Io sono tassativamente di
    destra e nel 2013, se la troverò alleato con forze di sinistra
    non la voterò più, e non andrò più a votare.
    Il Signore la illumini . Io sono una vechia liberale che crede
    in Dio.


  17. Ho sempre ammirato e sostenuto la sua coerenza, la sua incorruttibilità e profonda fede nei valori di democrazia.
    Il suo partito ha sempre rappresentato per me un punto di riferimento e di forza, per continuare a credere e sperare.
    Ora sento che qualcosa sta cambiando: l’alleanza con Bersani & Company ha tutta l’aria di rinnovamento, ma non per il bene del Paese, piuttosto per quello del partito, con una golosa voglia di potere e di spartizione delle poltrone. Sono molto delusa e penso che se le cose resteranno così, il mio voto e quello dei miei familiari andrà a quella forza nuova che non ha esperienza di governo, ma voglia di fare per la gente, non per le proprie tasche e i privilegi infiniti e vergognosi.


  18. perchè dice di rinnovare partito e mentalità ma poi non dice ai suoi nel Lazio di dimettersi dopo l’ennesiama vergogna emersa in Regione??




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • Omar Cao: Caro Presidente è ora che prenda Lei l’iniziativa. io sono...
  • Maurizio paladini: Io ci sono. Un partito di centro che guarda a sinistra....
  • Pippo Bufardeci: Caro Pierferdinando è l’impostazione che ha...
  • Giorgio Sorbara: Lucido, come sempre. Speriamo dia una mano.
  • Massimo Biondi: Forza senatore! Noi siamo ancora in tempo per salvarci e lei...
  • CAMILLA PAOLO: Alle Europee cosa VOTIAMO?
  • Enzo M.: Bravo Presidente, A difesa della democrazia e del voto...
  • Giorgio: Potrebbe il senatore Casini ricordarci quando il Parlamento avrebbe...
  • Adolfo Scarano: Avendo numerosi cugini i Caracas ed essendo nato li, vedendo...
  • Gianni: sempre lucida e attuale l’analisi ma si aspetta sempre da lei...
udc tour