postato il 24 Giugno 2010 | in "Interventi"

Pomigliano: Se Fiat scappa perde la faccia, spero non accada


L’intervista ai microfoni del Tg3

‘La Fiat se scappa e non tiene conto di quella che è stata una scelta fondamentale, che cambia anche le relazioni industriali e che ha ottenuto il 65% dei sì, certamente passa dalla parte del torto. Ma io mi auguro che questo non avvenga. Di Pietro? Ha costruito una buffonata tutta la notte nella speranza di poter dimostrare che il palazzo fermava i propri lavori sugli enti lirici in attesa della partita della Nazionale, una baggianata totale’.
Poi il discorso passa alla manovra economica: ‘È inevitabile, ce l’ha imposta l’Europa. Noi denunciamo la sua contraddittorietà: non ha il coraggio di tagliare le province, ma taglia gli stipendi di poliziotti o di carabinieri’.
Governo tecnico? ‘No, vedo bene un governo di armistizio tra le parti politiche, un governo di solidarietà ampia che è quello che serve perché qui ciascuno pensa al suo orticello ma nessuno pensa al Paese’.

1 Commento


Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • CARLO FIORILLO: Gentile Senatore, Lei ci riporta il suo intervento alla...
  • PICINALI VITTORIO: Caro Casini. Allo stato esisterebbe quindi una DESTRA e un...
  • Lucia: Trovo che non ci sia stata troppa differenza tra sinistra e destra ma...
  • famoso salvatore: Cortesemente andate a salvare i dissidenti esteri , perchè...
  • GIANNA SERRA: mi piace ricordare il compianto GUAZZALOCA QUANDO PARLAVA DI...
  • Raffaele Reina: Complimenti sempre. Siamo cresciuti e cresciuti bene alle...
  • Pippo Bufardeci: E’ un’analisi perfetta. Lasciare ancora senza...
  • Pippo Bufardeci: Perfettamente in linea con la giusta strategia politica che...
  • Ezio Ordigoni: Credo che il Presidente Casini abbia delle ragioni
  • Lucia: Presidente lei è un ottimo intermediario e di mediazioni ne sa...
udc tour