Stato:
Nome:
Membro da:
Website URL:
Chi sono:
 

Commenti degli utenti

  1. Il programma europee 2009

    “Proposta indecente” per uscire dalla crisi –

    Attualmente il motore “Italia” non parte per mancanza di carburante, gli ITALIANI non spendono perché, oltre ad non avere più denaro, è forte l’incertezza nel futuro, quindi l’economia ristagna.
    Allora questa, senza presunzione, potrebbe essere una soluzione :

    CON QUESTE “SEMPLICI “ OPERAZIONI SI AVREBBERO : STIPENDI DIGNITOSI – TASSE PAGATE DA TUTTI – DISOCCUPAZIONE AI MINIMI – ECONOMIA CHE GALOPPA !!!!!!!
    LEGGA CON ATTENZIONE QUESTE POCHE RIGHE

    1)Si dovrebbero incrementare gli stipendi di modo che avendo più soldi gli italiani spenderebbero di più ; (E QUESTO ANCHE SE BANALE E LA PURA VERITA’).
    ((Dove si prenderebbero questi soldi voi vi domanderete? Ebbene: le cronache sono piene di sprechi qua e la per la penisola; l’ultimo, ma non l’ultimo, sono i soldi spesi per il G8 che poi, non sono serviti a nulla perché inutilizzate) —comunque; questo denaro immesso nel “mercato” aumenterebbe il fatturato delle piccole e medie imprese , ( speriamo italiane ) le imprese, a loro volta avendo più “ richiesta” da parte di chi spende, effettuerebbero ordinativi via via più consistenti alle grandi aziende produttrici; AUTOMATICAMENTE se c è più “ lavoro” tutte le Imprese potrebbero assumere personale, sia italiano che straniero .

    2)Si potrebbe estendere il cosiddetto “scarico” degli scontrini a tutto ciò che è la spesa del cittadino , per esempio : (oltre alle medicine e visite specialistiche per le quali già beneficiamo del 19%) Bar – Panifici – Supermercati – Scarpifici – Distributori di carburante – Casalinghi – Lavanderie – tutti i lavori artigiani e professionali – Dentisti – Ottici – Bollette luce –gas –acqua –Rifiuti solidi urbani – Finanziarie ecc. INSOMMA tutto ciò che “esce” dalle tasche degli italiani .

    Si avrebbero così diversi benefici da questa operazione : la prima riguarda appunto lo “scarico”, perché facendosi emettere lo scontrino, il cittadino avrebbe a disposizione ulteriori soldi dallo stipendio, da spendere (l’italiano è molto contento quando può spendere ) per alimentare l’economia a beneficio di se stesso e di tutte le imprese . La seconda non da sottovalutare è che cosi, non solo lo Stato avrebbe un controllo generale del 100% della spesa degli italiani ( e quindi facilmente individuabile chi non è “conforme” ) ma “TUTTI SAREBBERO COSTRETTI A PAGARE LE TASSE”, ( CHIESA compresa ), perché lo stesso cittadino, diventerebbe Esattore pretendendo lo scontrino ; le stesse tasse si potrebbero cosi finalmente ridurre al 15 % ……..( scherzavo!!!) ( a chi non piacerebbe pagare le tasse, se le stesse fossero convenienti ?) denaro che viceversa andrebbe ad alimentare alcuni settori dove le realtà sono molto più scoraggiate.
    ovvero si potrebbe man mano cominciare a ridurre parte del debito pubblico, che pare non arrestarsi più.
    Qualcuno ha anche detto : ma poi le imprese vistesi costrette a pagare “tutte” le tasse alzerebbero i prezzi ! cosa vera , ma esiste innanzi tutto il controllo dello Stato sui prezzi , ( sarebbe ora di farlo funzionare ), seconda cosa , la “concorrenza” anche di imprese straniere (soprattutto CINESI ) sarebbe un deterrente all’aumento dei prezzi .
    terza cosa : anche loro possono “scaricare” le spese.
    quarta cosa : gli Italiani sanno scegliere . —– insomma i soldi sono sempre quelli , basterebbe farli girare nella maniera più conveniente per tutti .!!!!!!
    DIMENTICAVO : SI EVITEREBBERO così, anche pesanti “SCONTRI GENERAZIONALI” !!

    In conclusione si dovrebbe avere un po’ più di SENSO CIVICO da parte di tutti a cominciare dai nostri Governanti .
    So, di non averle detto niente che Lei Onorevole, non sapesse già ma……. Proponga !!!! proponga!!! Proponga!!!