Archivio per novembre 2011

Votiamo la manovra o il Paese affonda, l’Udc è pronto

postato il 30 novembre 2011

Si faccia qualcosa per le famiglie

Qui si tratta di decidere se salvare il Paese o mandarlo a fondo. La manovra e’ indispensabile ed e’ necessario che sia consistente. L’Udc si assumerà le proprie responsabilità, alla luce del sole e con fierezza. Qui non si tratta di appoggiare il governo sottobanco, vergognandosene. Si tratta di prendere atto che a Monti non c’e’ alternativa e che la manovra non si può evitare.

Pier Ferdinando

12 Commenti

Toscana, 225 anni senza pena di morte

postato il 30 novembre 2011

“Riceviamo e pubblichiamo” di Lorenzo Mazzei

Era un giorno come tanti nel Granducato di Toscana ma in pochi ebbero la consapevolezza che quel 30 novembre del 1786 sarebbe passato alla storia. Quel giorno  il Granduca di Toscana, Pietro Leopoldo di Lorena, in carica dal 1756, emanò la Riforma Penale,  con questa riforma, che diventerà monumento e gloria del Granduca, la Toscana diventò il primo stato al mondo in cui veniva abolita completamente la pena di morte, uno degli atti più vigliacchi del genere umano, usato da ogni stato dell’epoca e che Pietro Leopoldo definì una pratica “conveniente solo ai popoli barbari“. Con l’abolizione della pena di morte veniva anche abolita la tortura e la mutilazione delle membra.

Questa legge, in parte ispirata al Codice Giuseppino, prese spunto soprattutto dalle concezioni filosofiche dell’Illuminismo ed in particolare alla più famosa opera dell’Illuminismo Italiano “Dei delitti e delle pene” scritto da Cesare Beccaria e pubblicata, per la prima volta sempre in Toscana, a Livorno, nel 1764.

Grazie a questa legge il Granduca comandò la “demolizione delle Forche ovunque si trovino” ed ogni strumento di tortura che vennero poi bruciate, in maniera molto spettacolare per segnare la nascita di una nuova epoca e di una nuova concezione.

Dall’anno 2000  la regione Toscana celebra in questo giorno  la Festa della Regione Toscana, in omaggio a tutti coloro che si riconoscono nei valori della pace, della giustizia e della libertà nella speranza che nel più breve tempo possibile la pena di morte sia abolita in ogni angolo della terra.

Grazie Toscana.

 

Commenti disabilitati su Toscana, 225 anni senza pena di morte

E’ morto il sarto di Ulm

postato il 30 novembre 2011

“Riceviamo e pubblichiamo” di Adriano Frinchi

Per la sua “possibile storia del Pci” Lucio Magri pensò al sarto di Ulm, all’apologo di Bertold Brecht sulla triste vicenda di Albrecht Berblinger, il sarto che volendo volare precipitò giù dalla cattedrale con le sue ali finte. Nel racconto di Brecht il vescovo che mette alla prova il sarto di Ulm alla fine sentenzia perentorio: “mai l’uomo volerà”. Forse nel suo viaggio verso la Svizzera, in questi ultimi anni bui dopo la morte della moglie, Magri avrà ripensato a questa tragica sentenza come metafora triste della storia dei comunisti italiani, ma anche della sua esistenza. Solo questo può provare a spiegare il suicidio di un uomo di 79 anni, ma è una spiegazione che genera comunque angoscia. Davanti all’estremo gesto di Magri è necessario un silenzio rispettoso, che allontani le polemiche estemporanee sulla moralità degli atti, ma che comunque deve suscitare la riflessione per quanti restano. Sì, l’estremo gesto di Magri interroga noi che restiamo, non esclusivamente sui temi eticamente sensibili, ma sul senso della vita, sulla felicità, sui nostri rapporti, sul mondo che abbiamo costruito. La complessa figura di Magri mi ha riportato alla mente il bel film di Ettore Scola “la Terrazza” dove uno straordinario Vittorio Gassman nei panni di un deputato comunista adultero in crisi interroga un’austera platea congressuale chiedendo: “è lecito essere felici, anche se questo crea infelicità?”. La domanda di Magri probabilmente è la stessa del compagno in crisi del film di Scola, ma anche la reazione degli astanti sembra la stessa: l’assemblea tace perplessa.

 

 

1 Commento

In Europa servono riforme strutturali

postato il 30 novembre 2011

Non possiamo correre il rischio di fare sacrifici inutili. L’Italia farà la sua parte, ma l’Europa deve capire che si devono fare delle riforme strutturali per poter andare avanti.
In Europa, abbiamo fatto una cosa straordinaria: abbiamo dato vita ad una moneta unica, divenendo un punto di riferimento per molti. Ma tutto questo non serve se non è accompagnato da riforme strutturali come la fiscalità unica e la riduzione della sovranità nazionale degli Stati. Altrimenti le contraddizioni vengono al pettine perché non si può chiedere di far pagare i nostri debiti agli altri.
I Paesi in cui il livello di vita è più basso  non possono pagare il prezzo del nostro vivere al di sopra delle nostre possibilità.

Pier Ferdinando

4 Commenti

Rassegna stampa, 30 novembre 2011

postato il 30 novembre 2011
Vi suggerisco di leggere l’appello che il Presidente della Consob, Giuseppe Vegas, lancia dalle colonne de ‘La Repubblica’. L’intervento di Vegas è molto serio. La Banca d’Italia dovrebbe esaminare in modo approfondito la situazione perché i criteri stabiliti dall’Autorità di vigilanza delle banche (Eba) sono discutibili e penalizzanti per le banche italiane, che non sono meno virtuose di quelle europee.
Le banche italiane hanno usato la testa in questi anni evitando di riempirsi di titoli tossici, non devono essere penalizzate.

Pier Ferdinando

Berlusconi chiama Casini e Maroni gli tende una mano (Pierre De Nolac, Italia Oggi)

Nencini: «Il Psi vuole l’alleanza con Casini» (QN)

Il ribelle del «manifesto» che seppe raccontare la sinistra. (Paolo Franchi, Corriere della Sera)

Depressione, il grande tabù svelato da Lucio Magri (Armando Massarenti, il Sole 24 Ore)

Una discussione a Carta aperta (Ernesto Galli Della Loggia, Corriere della Sera)

Vegas: allarme banche: “Non c’è più liquidità (Massimo Giannini, la Repubblica)

Il vento cambia per la casta (Marcello Sorgi, La Stampa)

Commenti disabilitati su Rassegna stampa, 30 novembre 2011

03 dicembre, Fiuggi

postato il 29 novembre 2011

Ore 11.00 – Palaterme

Partecipa all’ Assemblea Congressuale Nazionale del Partito Socialista Italiano

 

 

Commenti disabilitati su 03 dicembre, Fiuggi

02 dicembre, Roma

postato il 29 novembre 2011

Ore 15.00 – Istituto Luigi Sturzo, Palazzo Baldassini (Via delle Coppelle, 35)

Conclude il convegno “L’internazionalismo democratico cristiano e la sua azione in Europa e nel mondo dal secondo dopoguerra agli anni Novanta”

 

Commenti disabilitati su 02 dicembre, Roma

02 dicembre, Roma

postato il 29 novembre 2011

Ore 11.00 – Camera dei Deputati – Sala stampa

Partecipa alla conferenza stampa con Tiziano Motti (deputato del Partito Popolare Europeo – Delegazione UDC) su “L’Europa per un Sorriso”

Commenti disabilitati su 02 dicembre, Roma

01 dicembre, Roma

postato il 29 novembre 2011

Ore  17.00 – Camera dei deputati -Sala del Refettorio (Via del Seminario, 76 )

Partecipa a Roma al seminario: “Cattolici e politica in Italia oggi”

Commenti disabilitati su 01 dicembre, Roma

30 novembre, Roma

postato il 29 novembre 2011

Ore 15.00 – Camera dei deputati – Aula gruppi parlamentari  (Via Campo Marzio 78 )

Ricorda a Roma la figura di Remo Gasperi in occasione della presentazione dell’associazione ‘Amici di Remo Gaspari’

Commenti disabilitati su 30 novembre, Roma


Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

udc tour