postato il 24 Ottobre 2012 | in "Politica"

Noi faremo la ‘Lista per l’Italia’

Ospite del Tg1

Alle elezioni si presenteranno il Pdl, il Pd, la lista per l’Italia e Grillo. Noi faremo la lista per l’Italia. Dopo Monti per noi c’è Monti.
Berlusconi è un uomo intelligente che ha capito che non poteva candidarsi a Palazzo Chigi. Credo avesse ben chiara la percezione di quello che è oggi il suo rapporto con il Paese….
Ora il Pdl faccia autocritica sui propri errori: con il Governo del Pdl rischiavamo la deriva greca.

7 Commenti

Commenti

  1. “Noi faremo la Lista per l’ Italia”: bene, Presidente, questa è l’ unica scelta che potrebbe evitare, se gli Italiani useranno il buon senso, il ritorno al governo di coalizioni che per vincere mettono insieme tutto ed il contrario di tutto e poi non riescono a GOVERNARE, come è accaduto in questi ultimi anni con le conseguenze drammatiche che sono sotto gli occhi di tutti. Da una parte il PD, spaccato al suo interno, dove una parte vorrebbe continuare a seguire la linea Monti, seppure con alcune modifiche, europeista e propensa ad allearsi con il centro, e l’ altra molto critica con l’ agenda Monti ed i vertici europei e rivolta verso le “narrazioni” di Vendola e (forse) anche Di Pietro: se vincesse, come farebbe a governare? Nel CDX esiste lo stesso problema per il PDL ed il suo rapporto con la Lega, con la quale vuole di nuovo allearsi. Quindi rischiamo di trovarci di nuovo nella situazione del 2006 con il governo Prodi o in quella del 2008 con il governo Berlusconi, con la sola variante che non ci saranno né l’ uno ne l’ altro ma questo non è di certo una garanzia di poter avere al governo coalizioni in grado di portarci fuori dalla crisi nella quale proprio loro ci hanno cacciato. Quindi avanti per la nostra strada che al momento è la soluzione migliore se verrà scelta anche da altre forze politiche e della società civile che hanno a cuore le sorti del nostro Paese e non seguono la visione miope dei soli interessi di parte. Cittadino.


  2. Bene Presidente Casini. Dal mio punto di vista un buon intervento, che condivido completamente. Spero davvero che il progetto “lista per l’Italia” possa raccogliere un consenso e una consistenza importante.

    Inoltre mi auguro che davvero, una volta tanto, prevalgano le ragioni dell’equità su quelle dello spread e dell’emergenza, e la legge di stabilità venga rivista per salvaguardare le fasce più deboli del Paese: famiglie e redditi medio-bassi.

    Cordiali saluti


  3. Il sottosegretario Paolillo escludea nome del Governo di accettare il taglio del 3% degli stipendi oltre 150.000 E. per dirottarlo sul problema “esodati”, come votato dalla commissione apposita. Sono assolutamente d’accordo !! Molto, molto meglio un bel prelievo di solidarietà del 20% a carico dei pensionati al minimo !!!.
    Tanto poveracci sono e poveracci restano e poi, mica faranno ricorso alla corte costituzionale !!! E così, per equità, si amplia la platea….


  4. Che schifo. Viene il vomito.


  5. Ancora ironia, battute, slogan, giudizi sprezzanti su provvedimenti addirittura in fase di formulazione! E’ stato proprio questo metodo di fare politica che ci ha portati al punto i cui siamo e, inutile ricordarlo, chi soffre di più sono le classi medio basse. La politica sana è mediazione, riflessione, dialogo, ascolto ed analisi delle ragioni di tutte le parti della società per poter prendere i provvedimenti più efficaci e giusti. La democrazia è una strada in salita e difficile da seguire, ma è l’ unica che alla fine va incontro ai bisogni della popolazione. Cittadino.


  6. Non succederà perchè qualcuno ha messo il chiodo Renzi conficcato nel cuore del Pd (perchè è improbabile che il cavallo vada con le sue zampe dentro Troia), e quel qualcuno non oso immaginare cosa farà da qui alle elezioni, ma se vincesse la sinistra e trasformasse d’incanto il 3% di aumento in 30% gli starebbe proprio bene… tanto poi vanno all’estero, si dice… e che ci vadano all’estero.


  7. Presidente, per favore, chieda fermamente che venga ridimensionato il programma di spesa del Ministero della Difesa: è iniquo, assurdo, antistorico!. Non siamo credibili come cristiani e come impegnati nel lavorare per un futuro migliore per l’Italia, se non ci opponiamo a certi acquisti inutili. Con quelle risorse si può fare meglio e molto di più per il Paese.




Twitter


Connect

Hai già cliccato su “Mi piace”?

Community

Login with Facebook:
Last visitors
Powered by Sociable!

ULTIME SEGNALAZIONI FACEBOOK

Facebook Fans

Twitter EstremoCentro

Ultimi commenti

  • Mario Dereviziis: Auguri caro Presidente Casini. In parlamento si è...
  • Giuseppe Leporini: La saggezza di un leader vero. Grande Pier!
  • Francesco66: Di e cose sacrosante. Ma Intanto vediamo.
  • angelo lucisano: condivido pienamente,”i parlamentari,quelli ovviamente...
  • Fulvio: grande pier ferdinando , ciao, con amicizia,,, c’ero anche io...
  • Pippo Bufardeci: Pier, la classe non è acqua. Hai chiaramente evidenziato la...
  • Edgardo: Sono convinto che gli insulti da chiunque parte vengano non creano...
  • Giuseppe: Condivido parola per parola il ragionamento di un uomo di...
  • Pippo Bufardeci: Perfetto, Pierferdinando non si può gestire solo la...
  • CARLO FIORILLO: Gentile Senatore, Lei ci riporta il suo intervento alla...
udc tour